sabato 30 novembre 2013

Prepar3d v 2.0




Questa non è uno notizia direttamente collegato al mio simulatore, ma è una news che riguarda tutto il mondo della simulazione...

Lockheed Martin ha rilasciato una nuova versione del loro simulatore: Prepar3d v 2.0.

Ecco una prima anticipazione:

http://www.prepar3d.com/product-overview/#whats-new-v2

martedì 19 novembre 2013

Glass Cockpit




Rieccomi tornato dopo qualche mese di assenza dovuta a cause "lavorative"...

...solo un piccolo passo in avanti per quanto riguarda il glass cockpit...è arrivato il pannello per ricoprire i monitor...adesso la visione degli strumenti è un pochino più accattivante...ma mancano ancora pulsanti e scritte a led...

Ecco qualche foto del pannello montato in "versione beta"...







Con il pannello davanti ai monitor, aprire e posizionare le finestre è diventato un pochino più complicato.

Allora ho scritto una piccola applicazione client/server per eseguire da remoto tutti i software che compongono il mio glass cockpit e posizionare le relative finestre negli spazi predisposti...il software è scritto in c# ed è composto da un modulino server da eseguire sul PC glass cockpit e da un modulino client da eseguire su qualunque pc in rete che, tramite socket, si connette al server ed invia i comandi per eseguire i software e posizionare le relative finestre passando le coordinate x;y del desktop.

Nulla di complesso...se qualcuno volesse averne una copia o i sorgenti, mi contatti in privato.

Al prossimo step...

domenica 22 settembre 2013

Andora Air Show 2013




Oggi non parlo del mio Home Cockpit, ma di qualcosa che comunque riguarda il mondo dell'aviazione...questa volta reale e non simulato...

Siamo andati in moto all'aeroporto di Villanova d'Albegna e ad Andora, in provincia di Savona per assistere all'air show 2013.

Qui il racconto del viaggio

http://alessiaemarco.blogspot.it/2013/09/andora-air-show-2013-la-fazerina-va-al.html

Un pò di materiale:

Video della visita all'aeroporto di Villanova d'Albenga:



Video dello show di Andora:



E per ultimo una carrellata di foto:



lunedì 16 settembre 2013

Installazione Taxi Lights sul LearJet 45




A gentile richiesta scrivo questo post per indicare la procedura di installazione delle taxi lights nel Learjet 45 di default in FSX, mancanti nel modello originale.

Ci tengo a precisare che ho seguito la procedura indicata in questo utilissimo post di flightportal

Il procedimento è semplice: bisogna scaricare il file effects delle luci e relativo file texture dal pacchetto che si trova qui http://www.simviation.com/simviation/static.php?ID=69&page=2 - il file si chiama FSX - Sirocco LT - a 132 ft concept motoryacht. Questo pacchetto è l'installazione di uno yacht pilotabile in ambiente FSX.
Dopo averlo installato in un percorso temporaneo, "rubiamo" i files delle luci.

Questi file sono:

- [temp_path]/effects/fx_siroccogtx2_reflectors.fx da mettere nella cartella [fsx_install_path]/effects
- [temp_path]/effects/texture/fx_siroccogtx2_light.bmp da mettere nella cartella [fsx_install_path]/effects/texture

[temp_path] è il percorso temporaneo di installazione del pacchetto

A questo punto occorre modificare il file aircraft.cfg del nostro Learjet45, che ricordo trovarsi nella cartella [fsx_install_path]/SimObjects/Airplanes/Lear45

Bisogna aggiungere le seguenti righe nella sezione [LIGHTS]:

light.XXX=6, -37.1, -4.55, -2.2 , fx_siroccogtx2_reflectors,
light.YYY=6, -37.1, 4.55, -2.2 , fx_siroccogtx2_reflectors,

XXX e YYY devono essere i numeri progressivi ancora non usati nella vostra sezione [LIGHTS]

Questo è la sezione LIGHTS completa del mio file aircraft.cfg

[LIGHTS]
;/Types: 1=beacon, 2=strobe, 3=navigation, 4=cockpit, 5=landing
light.0=3, -39.00, -23.6, -0.25, fx_navredm ,
light.1=3, -39.00, 23.6, -0.25, fx_navgrem ,
light.2=3, -63.63, 0.00, 9.20, fx_navwhi ,
light.3=1, -37.00, 0.00, -2.59, fx_beaconb ,
light.4=2, -36.97, 0.00, -2.62, fx_strobe ,
light.5=1, -63.05, 0.00, 9.75, fx_beaconh ,
light.6=6, -37.1, -4.55, -2.2 , fx_siroccogtx2_reflectors,
light.7=6, -37.1, 4.55, -2.2 , fx_siroccogtx2_reflectors,
light.8 = 4, -26.00, 0.00, 2.00, fx_vclighth,
light.9 = 4, -14.00, 0.00, 1.90, fx_vclight,
light.10=1, -39.00, -24.0, -0.25, fx_strobe ,
light.11=1, -39.00, 24.0, -0.25, fx_strobe ,
light.12 = 4, -30.00, 0.00, 2.10, fx_vclighth ,
light.13 = 4, -20.00, 0.00, 2.10, fx_vclight,

Ecco il risultato finale:



Grazie ancora all'utente gattupuzzu per il post su flightportal

domenica 15 settembre 2013

Piccolo aggiornamento estivo - Luci...




L'Estate non è la stagione migliore per lavorare al simulatore chiuso in una stanza in casa...e quindi ho solo un piccolo aggiornamento per il mese di Agosto...

Ho lavorato sul problema delle taxi e landing lights che affligge il Learjet 45 di FSX. In sostanza le taxi lights non funzionano e si possono accendere solo le landing lights.

Leggendo questo utilissimo post dal portale Hangar45.net, http://hangar45.net/index.php?option=com_agora&task=topic&id=257&Itemid=77, e quest'altro http://www.flightportal.it/forum/viewtopic.php?f=290&t=51327 da flightportal sono riuscito ad avere le taxi lights e le landing lights completamente funzionanti e indipendenti.

Ecco due screenshot:

Taxi Lights



Landing Lights



Inoltre, sempre leggendo il post di Hangar45.net, sono riuscito a mettere le luci "passeggeri":



Ecco un breve video che mette in pratica, attraverso le procedure di partenza da LIRP Pisa S. Giusto, quando appena descritto.



domenica 28 luglio 2013

Supporto per volantino




Dopo una lunga pausa dovuta ad impegni "extra hobby", ritorno con un piccolo aggiornamento.

Stanco di usare lo sgabello come supporto per il volantino, facendo felice la cara Alessia, decido di autocostruirmi il supporto utilizzando il legno avanzato dalla costruzione della struttura del cockpit.

Mi armo di attrezzatura e materiale ed eccomi pronto a fare un pò di "segatura" in garage:



Taglia di qua, taglia di là e il supporto prende forma. Completati i vari pezzi, assemblo il tutto per verificare che le dimensioni siano a posto.

Eccolo montato:



Ed eccolo con il volantino:



Stranamente sembra che, al primo colpo, sia tutto a posto...altezza, larghezza e distanza dai monitor...



A questo punto decido di fare un giro di prova per verificare la calibratura di volantino e pedaliera.

Credo ci sia qualcosa da rivedere per quanto riguarda la pedaliera...infatti al primo atterraggio, non appena tocco la pista, l'aereo inizia a sbandare. Ecco il video:



Riconfigurazione e ricalibrazione effettuata...utilizzando FSUIPC per l'impostazione dei vari controller, i controller stessi andavano disabilitati dalle impostazioni del simulatore, altrimenti avete visto quello che può succedere :)

giovedì 6 giugno 2013

Nuova versione dello startup panel




In attesa di completare il glass cockpit con il pannello di copertura, ho deciso di riscrivere il pezzo di software che regola il pannello di avvio dei motori, per renderlo un pochino più simile alla procedura reale.

Quindi, armato di buona pazienza, ho buttato giù qualche piccola riga di codice SIOC ed alla fine, dopo alcuni tentativi, sono riuscito ad ottenere questo:



In sostanza, alla pressione del pulsante di avvio motori, si accende (oltre il relativo led) l'indicatore della FUEL PUMP e, a motori avviati, si attiva il generatore e si spengono automaticamente i led dello START e della FUEL PUMP.

Non sono certo che la procedura reale sia effettivamente così, ma adesso sicuramente è più fedele di prima :)

Se qualcuno fosse interessato al software SIOC, mi scriva pure su marco(at)mylearjet45.net

venerdì 17 maggio 2013

Ivao Stress Test Event - Il nostro volo di test




In attesa di completare il pannello del glass cockpit, approfittiamo di un evento su IVAO, l'organizzazione che gestisce i voli on line per piloti e controllori, per fare un volo di prova con il nostro home cockpit, versione Alpha :)

L'evento in questione è l'IVAO STRESS TEST EVENT: hanno potenziato i server e questo evento è servito per testare l'affidabilità del sistema a pieno carico.

Questa sera siamo in tre: io, Piero, fedele copilota e "cocostruttore", e Mauro, osservatore curioso e cameraman :)

La tratta che abbiamo deciso di fare è:
LIEO Olbia Costa Smeralda - LICJ Palermo Punta Raisi

Il piano di volo che abbiamo preparato è il seguente:

LABOM UQ125 KOVAS UM732 CAR UM871 KAPIL

Livello di volo di crociera: FL290
Velocità di crociera: 0.7 Mach
Distanza: circa 300 nm
Durata del volo: circa 1 hr

Il nostro callsign??? IFIRM76 (pronuncia FIRMINO76). Chissà da dove deriva questo nome...



Visto l'evento ci aspettavamo una copertura radar "quasi" completa lungo la tratta ed invece abbiamo trovato solo il controllore LIEO_APP, che ci ha seguito in partenza da Olbia.

Tutto il resto del volo lo abbiamo fatto collegati su UNICOM.

A parte qualche problema tecnico iniziale che ha causato un paio di crash, dovuto ad un'impostazione relativa a WideFS sul PC che gestisce il Glass Cockpit, tutto il resto è andato bene...

LIEO_APP ci ha assegnato la pista 23 per il decollo e ci ha autorizzato al taxi sul punto attesa Alpha, attraverso la taxiway Mike.

Noi eravamo parcheggiati sul lato sinistro dell'APRON 1 e questo è stato il nostro percorso:



La SID (Standard Instrument Departure) che ci è stata assegnata è la LABOM5D:



e prevede al decollo una piccola virata a destra per prua 243° e poi, a distanza 15 nm dal vor SME, un ARC DME a distanza 17 nm dal vor SME, fino ad intercettare la radiale 187 in uscita da SME per dirigersi verso il fix LABOM, punto d'ingresso del nostro piano di volo.

La clearence di LIEO_APP prevedeva di salire a 5000 piedi, per poi proseguire a FL150 e subito dopo al livello del piano di volo FL290.

Avere una SID con un ARC DME è stato "impegnativo". Per essere stata la prima volta, ci poteva andare anche meglio :)

Oltre a qualche errore di readback e oltre al fatto di essermi dimenticato di attivare il Transponder una volta in volo, il primo approccio con il controllore non è andato malaccio :) anche se qualche "sgridata" l'ho presa.

Il piano di volo procede senza intoppi fino ad arrivare alle procedure di avvicinamento a LICJ Palermo Punta Raisi.

Purtroppo niente controllori collegati quindi decidiamo in autonomia le procedure da seguire, comunicando via testo sulla frequenza UNICOM le nostre intenzioni.

Decidiamo quindi di seguire la STAR (Standard Terminal Arrival Route) KAPIL2B, che collega il nostro punto finale del piano di volo KAPIL con il vor PRS, punto iniziale delle procedure di atterraggio:



Arrivati sul punto PRS decidiamo in autonomia di atterrare sulla pista 25 utilizzando la procedura di atterraggio strumentale chiamata ILS-Y:



In sostanza dal punto PRS si deve prendere prua 048° e a distanza 15 nm da PRS si gira a destra fino ad intercettare il localizzatore RAI della pista 25, che permette l'allineamento orizzontale alla pista con prua 245°.

Seguendo la carta del profilo verticale segnalato dal Glide Slope:



si vede che il punto IF (Intermediate Fix), il punto in cui inizia la discesa verso la pista seguendo il sentiero di discesa del localizzatore, è a distanza 15 da PRS e va intercettato a 3800 piedi.

Una volta agganciato anche il glide slope, l'aereo risulta allineato orizzontalmente alla pista con il rateo di discesa corretto per arrivare a toccare terra in testata pista.

Noi riusciamo a seguire la procedura di atterraggio senza grossi problemi e come tocchiamo terra ci accorgiamo di avere del traffico dietro di noi, in fase di atterraggio. Non siamo soli...

Appena toccato terra azioniamo i freni e i reverse e a fine pista usciamo e rulliamo verso il parcheggio.

Durante il volo abbiamo avuto qualche inconveniente con i pannelli saitek:

- l'autopilota ad un certo punto si è inchiodato e non risultava più essere utilizzabile la modalità HDG, che in sostanza è il mantenitore di prua; da quel momento in poi (inizio procedura di atterraggio) siamo andati in manuale;
- sia l'autopilota che il modulo radio spesso non mantenevano visivamente i valori impostati; forse un baco nella comunicazione con il simulatore;

Farò qualche ricerca per trovare un'eventuale soluzione.

Per il resto è stata una bella esperienza, anche se speravamo di trovare qualche controllore in più; saremo più fortunati la prossima volta...

Ecco il video delle fasi salienti del volo...



venerdì 10 maggio 2013

Assemblaggio del Glass Cockpit




Bene, è finalmente arrivato il momento di assemblare il Glass Cockpit.

Iniziamo con il progettare il pannello per avere dei riferimenti e delle misure certe.



Abbiamo deciso di fissare i monitor sopra il pannello di legno per poi costruire sopra il pannello definitivo con i fori per bottoni e led e i contorni degli strumenti del glass cockpit.

Ed ecco che partono i lavori...con il disegno sul legno delle sagome dei monitor e i relativi buchi per le viti di fissaggio...





I monitor montati:



A questo punto il pannello viene agganciato al cockpit e vengono collegati tutti i cavi...

Eccolo in azione...ancora grezzo ma funzionante







Il prossimo passo sarà quello di aggiungere il pannello di plastica con i relativi pulsanti e led e completare quindi il Glass Cockpit.


sabato 27 aprile 2013

Accendiamo i motori...




Sono finalmente arrivato all'assemblaggio di tutta la parte frontale e del center pedestal...ho incollato tutti i led dietro le relative mascherine, usando del silicone, e successivamente, dopo aver lasciato asciugare un giorno intero e dopo aver ritestato tutte le accensioni, ho incollato le mascherine di plastica al pannello.

Dopo aver cablato tutto, arrivato al momento di fare un test generale, ho avuto alcuni imprevisti :)

- il pulsante R IGN non funziona a causa di un problema con la libreria FSUIPC. Il codice del relativo tasto mappato (il simbolo <) non è riconosciuto da FSUIPC; ho subito scritto a Peter Dowson, lo sviluppatore della libreria in questione, e a breve verrà rilasciato un aggiornamento con l'implementazione di alcuni nuovi codici tastiera - "grazie Pete"

- il led del FLAP 8 non si accende più...bruciato (ma non ho capito la causa)...allora mi è toccato staccarlo dalla relativa mascherina, risaldare un nuovo led e siliconarlo nuovamente...posizione scomodissima!!!!!

- il led dello SPOILER RETRACTED non si accende più...è saltata una saldatura sulla schedina d'interfaccia (strano, le ho fatte io eheh). Dopo aver ricontrollato e messo a posto la saldatura il tutto ha ripreso a funzionare.

Alla fine, sono riuscito a far funzionare tutto e a tenere i cablaggi un pochino più in ordine del solito:





Ed ecco finalmente il cockpit su cui iniziare a fare qualche test, in attesa di proseguire con la costruzione delle parti mancanti:



Con i pannelli montati è possibile effettuare l'accensione dei motori, obiettivo del primo test.

Ecco il video:



sabato 13 aprile 2013

Center Pedestal completato




Finalmente è arrivato tutto il materiale e quindi sono pronto per il cablaggio dei pannelli Startup e General.

Con molta, ma molta, pazienza ho studiato tutte le connessioni per i pulsanti e per i led, sia quelli "sempre accesi" che quelli "a comando" e, saldatura dopo saldatura, non senza qualche imprecazione, sono riuscito a cablare il tutto, utilizzando i soliti Flat Cable degli Hard disk

Ecco il risultato:



Bel casino vero???

Il tutto però viene collegato "all'esterno" tramite due flat cable...almeno il casino rimarrà nascosto sotto il pannello e basta :)

Per rendere più agevole il collegamento tra pulsanti / led e schede d'interfaccia verso il PC (vedi tastiera USB e scheda OpenCockpit) mi sono creato, per ogni pannello, delle schedine d'interfacciamento:





Collegato il tutto, diamo corrente...ecco che i pannelli prendono vita :)



e al buio un bell'effetto:



Il prossimo step sarà quello di fare un bel test su tutte le funzionalità, pannello per pannello.

giovedì 11 aprile 2013

Si cresce in altezza...




In attesa dell'arrivo del materiale per cablare il center pedestal, abbiamo fissato il pannello frontale sopra la base...con a fianco il center pedestal (chiaramente non collegato).

Ecco come si presenta nell'insieme:





lunedì 1 aprile 2013

Il Center Pedestal





Approfittando della Pasqua, ho avuto un pò di tempo per andare avanti con il progetto.

Qualche giorno fa sono arrivati i pannelli Startup e General

[vedi post]

e quindi ho iniziato tutti i cablaggi del caso...a partire dai pulsanti con i relativi led integrati.

Ho dovuto ordinare un pò di connettori e morsetti vari per fare le cose con ordine e quindi, per completare il tutto, devo attenderne l'arrivo.

Quindi, sono passato al lato "fisico" e con il solito aiuto e la consueta supervisione di Piero abbiamo iniziato i lavori sul center pedestal, schematizzando le posizioni dei pannelli e iniziando le operazioni di taglio:





Ecco il risultato finale, con i 3 buchi per i due pannelli e il blocco manetta:



Ed ecco il center pedestal completo





Prossimo passo sarà quello di interfacciare pulsanti e led...

La meta si sta avvicinando...